• Le città più "cliccate"
  • Cerca la tua città

  • Roma
  • Milano
  • Torino
  • Napoli
  • Perugia
  • Palermo
  • Bergamo
  • Firenze
  • Alessandria
  • Bari
  • Bologna
  • Genova
  • Ancona
  • Arezzo
  • Brescia

9 cose che non sai sul mondo del porno

industria porno--

Tutti abbiamo presente cosa sia un porno, ma nessuno o quasi è in grado di comprendere davvero cosa ci sia dietro. Anche se può non sembrare, il mondo dei film porno è un ambiente professionale, più di quanto ci si aspetterebbe.

Trattandosi di un’industria cinematografica infatti, è popolata di attori e attrici certo, ma anche di professionisti della fotografia e del video, nonché di una schiera di collaboratori vari. Oltretutto, entrare a farvi parte non è poi così semplice.

Scopriamo insieme 10 cose sul mondo della cinema a luci rosse che sicuramente non sai.

1 – I colloqui sono una cosa seria. Può capitare però, che alcune competenze debbano essere dimostrate. In quel momento.

2 – Molti degli attori dei film a luci rosse, non hanno mai rivelato ai propri familiari la verità sul proprio lavoro.

3 – Esistono degli articolisti che sono addetti a scrivere articoli per la promozione dei film porno.

4 – Spesso, i protagonisti dei film hard, aprono degli shop online autorizzati, per rivendere il materiale utilizzato nei loro film; dalla lingerie ai sex-toys.

5 – La sigla DMCA significa Digital Millennium Copyright Act, il che significa che anche i video porno sono soggetti a copyright. Scaricare video per poi caricarli su altri siti gratuiti è perseguibile penalmente.

6 – La maggior parte delle persone che lavorano nel porno, precedentemente svolgevano altri lavori. L’80% di loro ha dichiarato che nulla è cambiato e che si tratta di un lavoro come un altro.

7 – L’industria del porno, lo sappiamo, è un’industria floridissima e da molto lavoro. Le figure professionali ad avere maggiori possibilità sono i Graphic Designer che si occuperanno dei fotoritocchi. E’ si, anche gli attori a luci rosse fanno larghissimo uso di photoshop: a beneficiarne è specialmente il lato B degli attori, che è la parte che necessita di più dei ritocchini.

Ma come si fa a ritoccare un sedere in movimento? Esiste una specie di telecamerina, che riprende solo ed esclusivamente il lato B poiché, se si usassero le immagini normali, sarebbe molto difficile fare i ritocchi. Se si hanno a disposizione immagini in cui è ripresa esclusivamente la parte da ritoccare, il lavoro è molto più semplice.

8 – Secondo una ricerca basata sull’eye-tracking dell’autorevolissimo Kinsey Institute,  gli uomini non guardano soltanto decollete e lato B in un film porno, ma anche il viso dell’attrice per cercare di capire quanto sia effettivamente “coinvolta”.

9 – Un utente su tre che guarda filmati porno è donna. E’ si, anche alle donne piace il sesso.