• Le città più "cliccate"
  • Cerca la tua città

  • Roma
  • Milano
  • Torino
  • Napoli
  • Perugia
  • Palermo
  • Bergamo
  • Firenze
  • Alessandria
  • Bari
  • Bologna
  • Genova
  • Ancona
  • Arezzo
  • Brescia

3 posizioni per far sembrare il pene più grande

posizioni pene piccolo

Le dimensioni non contano, ma se proprio questo argomento rappresenta un pallino ricorrente, esistono delle posizioni da assumere durante l’atto sessuale, che garantiscono un maggiore contatto e dunque, una penetrazione più profonda. Risultato, il pene si percepirà maggiormente e si avrà la sensazione che sia più grande.

Ovviamente tutte le posizioni in cui lui si trova dietro portano a questo risultato, ma noi ci siamo impegnati e ne abbiamo trovate altre tre insospettabili e tutte da provare.

In particolare, le posizioni che possono aiutare ad avere una penetrazione più profonda sono tre:

1 – Missionario

E’ la posizione più comune in assoluto, ma con un piccolo accorgimento si può migliorare ancora il piacere: una volta che l’uomo è sopra si chiede alla donna di tenere le gambe unite. Questo servirà per provocare più attrito sul clitoride e per aumentare la frizione sull’ingresso della vagina, dando emozioni più intense ad entrambi.

Si può anche tenere una posizione verticale il che permetterà di spingere più velocemente. In questo caso però, occorre tenere a portata di mano il lubrificante perché, per lei, dopo un po’ potrebbe cominciare il disagio.

2 – Forchetta e spugna

La posizione della spugna consiste nel distendersi di lato, rivolti entrambi nella stessa direzione mentre la penetrazione avviene da dietro. Gran parte dell’eccitazione di questa posizione deriva sia dalla penetrazione che da altri stimoli che è possibile dare alla donna come ad esempio baciarle il collo, accarezzarle i seni o stimolarle il clitoride manualmente.

Dopo qualche minuto dopo l’inizio della penetrazione in questo modo, si può provare una variante molto bella: lei può spostare la gamba in basso sotto quella in alto e quella in alto sopra quelle dell’uomo. In questo modo i corpi si avvolgeranno completamente e si creerà molta più intimità, oltre che si avrà una penetrazione molto profonda.

3 – Stile rana

Questa è una variante della sdraio, dove però ci si appoggia sulla schiena e ci si accovaccia sulla parte superiore del pene mentre si è ancora in piedi. Tutto ciò darà la possibilità alla donna di guidare le danze grazie allo spostamento dello sforzo che dovrà affrontare, su altri gruppi muscolari piuttosto che sulle ginocchia. Lo svantaggio è che questi altri gruppi muscolari dopo un po’ potrebbero risentirne.

In questo caso si può afferrare la partner per la vita o per i fianchi e tirarla verso il pene. Per aiutarla nel movimento si può metterle le mani sulla pancia o sul petto, in modo che si rilassi mentre si appoggia.