• Le città più "cliccate"
  • Cerca la tua città

  • Roma
  • Milano
  • Torino
  • Napoli
  • Perugia
  • Palermo
  • Bergamo
  • Firenze
  • Alessandria
  • Bari
  • Bologna
  • Genova
  • Ancona
  • Arezzo
  • Brescia

5 falsi miti sul clitoride

clitoride-falsi-miti

Il clitoride è uno degli argomenti e degli organi su cui regna maggiormente la disinformazione e i luoghi comuni. Sarà per imbarazzo o per pudore, fatto sta che questo straordinario organo del piacere femminile, rappresenta ancora un mistero e spesso, per trovare le informazioni necessarie, molte persone si rivolgano a forum online o alla pornografia.

Il risultato sono una serie di falsi miti che si tramandano, pur non avendo alcun tipo di fondamento scientifico. Il clitoride è uno di quegli argomenti che genera maggiore confusione.

In questo post si sfateranno finalmente, alcuni dei più comuni falsi miti sul clitoride.

Il clitoride non ha solo la funzione di provocare piacere

Falso. Il clitoride è l’unico organo del corpo femminile che serve esclusivamente a provocare piacere. Non è dotato di nessun’altra funzione. Il clitoride possiede ben 8000 terminazioni nervose, più del doppio rispetto al pene maschile.

Il clitoride è stimolato allo stesso modo con ogni posizione assunta

Falso. Tutte le posizioni non stimolano allo stesso modo il clitoride, ne esistono alcune in cui è possibile stimolarlo in maniera più intensa e diretta. Quando la donna è sopra per esempio, riesce a condurre il gioco, impartendo pressione e velocità a seconda delle sue esigenze. Altro esempio di posizione stimolante per il clitoride, sono tutte quelle con l’uomo dietro che permettono poi la stimolazione manuale e contemporanea del clitoride.

Il clitoride coincide con il punto G

Falso. Sono due cose diverse che coincidono con due zone diverse. Il punto G infatti si trova all’interno della vagina.

La stimolazione del clitoride provoca lo squirting

Falso. Lo squirting è l’eiaculazione femminile che è provocata dalle ghiandole di Skene che si trovano all’interno della vagina. Lo quirting viene raggiunto attraverso specifiche stimolazioni del punto G ma non sempre si ottiene questo effetto desiderato. Il motivo è che può succedere che queste parti siano atrofizzate.

A tutte le donne piace la stimolazione del clitoride

Falso. Falso. Falso! Tutte le donne sono diverse, di conseguenza in ognuna il clitoride varia per dimensione e distanza dall’entrata vaginale. Ne consegue che la stimolazione del clitoride può risultare molto piacevole per alcune, fastidiosa ed addirittura dolorosa per altre. Anche se vi trovaste in quest’ultima possibilità, il fatto che non si gradisca la stimolazione diretta del clitoride, non significa affatto che ci si trova davanti ad una donna “strana” o “rotta”, significa semplicemente che è una donna che ha bisogno di un tipo di stimolazione diversa. Rimboccarsi le maniche.