• Le città più "cliccate"
  • Cerca la tua città

  • Roma
  • Milano
  • Torino
  • Napoli
  • Perugia
  • Bergamo
  • Palermo
  • Firenze
  • Alessandria
  • Bari
  • Bologna
  • Genova
  • Ancona
  • Arezzo
  • Brescia

8 bugie sul sesso sfatate dai sessuologi

8 falsi miti sul sesso

I sessuologi ne sentono davvero di tutti i colori durante le loro sessioni di terapia. Ci sono però alcuni falsi miti o convinzioni sul sesso che sono diffusissimi e, non solo sono sbagliati, ma possono anche essere dannosi per la vita sentimentale dell’individuo.

Alcuni di questi sono diffusissimi: ne abbiamo raccolti otto con la conseguente spiegazione da parte dei sessuologi.

1 – Gli uomini devono essere sempre pronti

Sempre e ovunque. Nonostante ciò che generalmente si pensa, gli uomini non sono macchine per avere prestazioni sessuali su richiesta. Anche un uomo può essere stanco, preoccupato o avere dei pensieri da elaborare. Inoltre, con l’età, l’uomo può avere bisogno di stimolazioni manuali dirette prima o durante l’incontro sessuale.

Il sesso è un piacere reciproco, il che significa che esistono anche gli umori dell’uomo.

2 – Non è sesso senza orgasmo

Il sesso non è solo il raggiungimento dell’orgasmo, è un discorso molto, molto più ampio, con in gioco molti fattori tra i quali non deve esistere la pressione. Una volta che ci si è liberati di questa, a beneficiarne può solo essere il piacere.

3 – Si deve essere fisicamente perfetti per godersi il sesso

Questa bugia è forse colpa dei media e del porno; soprattutto le donne infatti, credono che sia necessario un corpo stupendo per essere attraenti e godersi quindi il sesso. In realtà un uomo non fa troppo caso ai difetti fisici di una donna, anzi il solo pensiero è “Ho una donna nuda accanto a me”. Se una donna ama il proprio corpo, di conseguenza lo farà anche il suo uomo poiché una donna che si ama è propensa ad amare gli altri.

4 – L’infedeltà è causata da qualche mancanza nella relazione

In realtà questo è vero solo in parte: alcune persone si concedono delle scappatelle semplicemente perché gli si presenta l’occasione. Il motivo è da ricercare nel fatto che alcune persone sono più inclini ad agire d’impulso.

5 – L’orgasmo vaginale è facile da raggiungere

Molti uomini credono che l’orgasmo vaginale sia facile da raggiungere. La realtà è che quasi tutte le donne hanno bisogno di stimolazione clitoridea per avere un orgasmo. Questo falso mito può creare tensioni nella coppia poiché è generato da una moltitudine di idee sbagliate sull’orgasmo femminile.

6 – Il sesso è indimenticabile fin dall’inizio

Molte persone credono che la loro prima volta con un partner diverso sia indimenticabile. La realtà dice però che questo succede solo in rari casi, più probabilmente si tratterà di sesso nella norma. Nella maggior parte delle persone, la chimica e la passione si sviluppa e si intensifica con il tempo; ecco perché il sesso quello formidabile ha bisogno di una conoscenza approfondita dell’altro e dei suoi desideri. Se si fa sesso con un partner nuovo non si può conoscere appieno cosa gli provoca piacere, di cosa ha bisogno, motivo per cui non può essere davvero tutto perfetto. Se ciò è successo, spiegano i sessuologi, potrebbe significare che non c’è spazio per affiatarsi.

7 – Usare il lubrificante è sinonimo di scarsa eccitazione

Il lubrificante è un amico, solo che ha una cattiva reputazione. Questo perché comunemente si pensa che se la donna è eccitata, è in grado di bagnarsi adeguatamente da sola. Tutto vero, ma neanche la donna è una macchina e quindi, non si bagnerà sempre allo stesso modo. Inoltre, usare del lubrificante è un ottimo modo per dare inizio al divertimento.

8 – Una relazione non sopravviverà al calo del desiderio sessuale

Una delle cause per cui le coppie si rivolgono a sessuologi e psicologi, è quando uno dei due partner vuole fare sesso più dell’altro. A ben vedere non esiste coppia che, a distanza di anni, conservi lo stesso livello di frequenza di appetito sessuale. Quindi, il calo di appetito di uno dei due, rappresenta veramente un problema nel caso in cui sia molto ampio il divario.