• Le città più "cliccate"
  • Cerca la tua città

  • Roma
  • Milano
  • Torino
  • Napoli
  • Perugia
  • Bergamo
  • Palermo
  • Firenze
  • Alessandria
  • Bari
  • Bologna
  • Genova
  • Ancona
  • Arezzo
  • Brescia

I 10 comandamenti della scopamicizia

scopamici

Tutti sanno cosa sia la scopamicizia e tutti ne hanno avuta una almeno una volta nella vita. Non tutti però sanno o hanno saputo come comportarsi in questa circostanza.

In questo articolo stiliamo una sorta di 10 comandamenti della scopamicizia, per riuscire a gestire questa pseudo-relazione

1 – Pensaci bene prima di “prendere” un/a scopamico/a che è vicino di casa

Se questo fattore aiuta in termini di comodità, tempo per raggiungerlo/a, benzina utilizzata ecc, l’altro lato della medaglia è che il “controllo” reciproco è più facile.

2 – NON autoconvincersi che la relazione sia più seria di quello che è

Vietato innamorarsi. Lo dice la parola stessa, è un amico con dei benefici in più e nient’altro. Di solito si crede che siano maggiormente le donne a cadere nel tranello, ma succede spesso anche agli uomini. Nel caso in cui ci si trovi in questa situazione, da qualsiasi parte, occorre troncare i rapporti ed evitare di contattarlo/a ancora.

3 –  Cautela in caso di nuovi incontri

Nel caso si incontrino nuove persone interessanti, occorre non fiondarsi subito a capoficco sulla nuova situazione. Perché? Anche lui o lei potrebbe stare nella tua stessa situazione. Meglio chiarire con la persona che ti piace prima di prendere decisioni.

4 – Non incoraggiare uscite con lo/a scopamico/a e i tuoi amici

Lo/a scopamico/a dovrebbe avere lo stesso ruolo di un amico immaginario, e cioè dovrebbe apparire quando serve. Non può prendere parte alla tua vita sociale. Questo perché, in quanto Friend With Benefits (FWB), è destinato ad essere temporaneo. Se si facesse entrare nella propria vita, molto probabilmente ci si affezionerebbe a lui/lei.

5 – NON dormire insieme

Non bisogna cedere alla tentazione di dormire insieme dopo aver sfogato le reciproche fantasie sessuali. Pena quella di ritrovarsi coinvolti in relazioni strane.

6 – NON ingelosirsi se lo/a scopamico/a esce con qualcun altro

Non si è in coppia, dunque va da se che si è liberi di uscire con qualcun altro. Non va preso come un tradimento, non lo è.

7 – Mantenere la relazione all’interno della camera da letto

Dopo aver passato insieme qualche notte focosa, si potrebbe avere il desiderio di passare del tempo con il/la tuo/a scopamico/a al di fuori della camera da letto: ad esempio per una cenetta, un caffè o un cinema. Se si asseconda questo desiderio, l’altro/a potrebbe però pensare che non si tratta più di una relazione da letto. Attenzione.

8 – Usare le precauzioni

Dato che il/la tuo/a partner non è legato a te, proteggersi diventa fondamentale. Lui o lei potrebbe tranquillamente avere svariati partner il che rende la situazione un po’ pericolosa.

9 – Attenzione ai Social

E’ possibile che siate amici su Facebook, ma questo non vuol dire che si voglia far sapere a tutti cosa combinate insieme. Quindi, pensarci due volte prima di pubblicare stati che lasciano intenderlo.

10 – Non esagerare con le quantità

Questo per evitare che l’altro/a pensi che non ne vogliate più avere a che fare quando naturalmente, man mano che si va avanti con la pseudo-relazione, le quantità diminuiranno. Regolarsi un pò fin dal principio permetterà di prolungare l’effetto delle sensazioni provate.