è l'uomo etero a rice... "/> Sesso anale... per l'uomo etero - Escort Fox
  • Le città più "cliccate"
  • Cerca la tua città

  • Roma
  • Milano
  • Torino
  • Napoli
  • Perugia
  • Palermo
  • Bergamo
  • Firenze
  • Alessandria
  • Bari
  • Bologna
  • Genova
  • Ancona
  • Arezzo
  • Brescia

Sesso anale… per l’uomo etero

sedere-uomo

Ci sono molti buoni motivi per esplorare il sesso anale. Ma oggi vogliamo farlo.. “al contrario”, e cioè quando è l’uomo etero a riceverlo.

Quello del sesso anale maschile in una coppia etero è ancora un tabù duro a morire, per svariate motivazioni: è considerato dai più, appannaggio degli uomini omosessuali o comunque sintomo di poca virilità. Niente di più sbagliato.

Una volta superato lo scalino dei tabù, il sesso anale può dare davvero molte emozioni ad un uomo etero. Questo perché in tal modo è possibile stimolare il punto L maschile. Si, anche l’uomo ha l’equivalente del punto G femminile, che corrisponde con la prostata, la ghiandola che produce il liquido seminale che andrà a costruire lo sperma. Non è un caso che questa zona venga ribattezzata come il punto G maschile poiché la sua stimolazione, genera orgasmi ben diversi da quelli raggiungibili tramite la stimolazione del pene: più lunghi, più potenti e completi.

La prostata si trova proprio lungo il canale rettale ad una profondità di circa 5 centimetri, il che rende le cose un po’ difficili.. o intriganti a seconda dei punti di vista. Stimolare la prostata, che è una delle zone erogene più potenti in un uomo, può essere svolto in due modi: stimolando e premendo la zona compresa tra lo scroto e l’ano, oppure inserendo un dito o un oggetto erotico nell’ano.

Da non sottovalutare poi, le potenzialità della zona anale, che è ricchissima di terminazioni nervose ed è quindi molto, molto piacevole gustarne gli effetti della sua stimolazione. Mai sentito parlare del rusty trombone? Si tratta della pratica in cui la donna stimola l’ano con la lingua mentre contemporaneamente stimola il pene con le mani. Se esistono uomini etero che vanno matti per il rusty trombone un motivo c’è!

Se ora si è convinti a provare, è importante farlo con la partner giusta e nelle modalità più idonee. Come succede anche nel caso in cui è lei a ricevere, occorre estrema igiene, estremo relax e apertura mentale, moltissima lubrificazione.

Si può cominciare da una stimolazione di tutto il lato B del corpo, dalla nuca alle caviglie per poi farsi sempre più vicini al sedere e all’ano. In questo modo tutto il corpo sarà rilassato e si potrà iniziare con la stimolazione diretta dell’ano fino ad arrivare alla penetrazione. Per stimolare correttamente e efficacemente la prostata con un dito, occorre inserirlo e piegarlo leggermente ad uncino in direzione della pancia, per poi eseguire movimenti delicati avanti e indietro. Ovviamente, la penetrazione può avvenire anche con oggetti come sex toys o strap-on.

Insomma, occorre togliersi di dosso tutti i tabù e i pregiudizi per godere davvero alla grande.