• Le città più "cliccate"
  • Cerca la tua città

  • Roma
  • Milano
  • Torino
  • Napoli
  • Perugia
  • Palermo
  • Bergamo
  • Firenze
  • Alessandria
  • Bari
  • Bologna
  • Genova
  • Ancona
  • Arezzo
  • Brescia

Fare sesso una volta alla settimana rallenta l’invecchiamento

sesso rallenta invecchiamento

Sul sesso e di quanto faccia bene o male alla salute ne abbiamo sentite tante: allunga la vita, rende più atletici e meno stressati, oppure al contrario, troppo sesso sarebbe in grado di accorciare la vita.

Tanti studi effettuati, altrettante conclusioni diverse raggiunte. Per il momento l’unica cosa certa, è che il sesso è piacevole, probabilmente una delle poche cose veramente belle della vita.

E così oggi, mentre l’Università dell’Alabama sostiene che fare sesso non fa bruciare molte più calorie di un rilassante pomeriggio sul divano, un piccolo studio pubblicato su Psychoneuroendocrinology sembra svelare un nuovo aspetto del sesso: fare l’amore può rallentare l’invecchiamento e prolungare la vita.

I ricercatori hanno analizzato la lunghezza dei telomeri, che sono dei protettori delle estremità dei cromosomi. I telomeri sono degli efficaci indicatori dello stato di salute di una persona: man mano che una persona invecchia, questi si accorciano ed è teoricamente più facile sviluppare malattie degenerative.

In particolare, gli studiosi hanno analizzato la lunghezza dei telomeri di 129 madri con una relazione stabile, indagandone anche lo stato generale di soddisfazione, i livelli di stress percepito e report giornalieri sul supporto ricevuto dal partner comprensivo di eventuali litigi e momenti di intimità.

Dai risultati è emerso come le donne che hanno dichiarato di fare sesso con il proprio partner almeno una volta alla settimana, avevano i talomeri molto più lunghi, anche dopo che questo risultato era stato comparato con gli altri fattori, quali stress e qualità generale della relazione.

Sembrerebbe che il sesso sia una mano santa per la giovinezza e per la vita, è pur vero però che questo è un piccolo studio di carattere osservatorio, che in fin dei conti non prova nessun nesso causa-effetto tra il sesso e la lunghezza dei telomeri. Potrebbe essere possibile infatti, che le donne più sane siano anche quelle sessualmente più attive e non il contrario.

In attesa che vengano fatti altri studi in questo senso e che la scienza tiri fuori altre ricerche e altre conclusioni, possiamo tranquillamente continuare a sostenere che il sesso sia bello e che vada fatto il più frequentemente possibile.