• Le città più "cliccate"
  • Cerca la tua città

  • Roma
  • Milano
  • Torino
  • Napoli
  • Perugia
  • Bergamo
  • Palermo
  • Firenze
  • Alessandria
  • Bari
  • Bologna
  • Genova
  • Ancona
  • Arezzo
  • Brescia

Turismo Sessuale al femminile: le mete più gettonate

turismo-sessuale-femminile

Il fenomeno del turismo sessuale femminile è oggi molto diffuso, basti pensare che coinvolge attualmente oltre 600.000 donne all’anno (tra cui 30.000 italiane). Solo fino a qualche anno fa, il turismo sessuale era affare tipicamente maschile.

Esistono però differenze tra i due casi: prima di tutto occorre sottolineare un maggior grado di rispetto delle donne viaggiatrici nei confronti degli uomini locali, in secondo luogo, spesso il rapporto che si instaura tra turista e indigeno, assume connotati sentimentali e regala l’illusione di star vivendo una storia romantica.

Il profilo di queste donne è stato delineato grazie a studi sociologici: sono comprese generalmente in una fascia d’età tra i 40 e i 60 anni, non hanno particolari legami affettivi oppure sono stanche di una relazione monotona e spesso possiedono un patrimonio che gli permette di viaggiare.

Queste viaggiatrici sono state classificate in quattro tipologie ben distinte: esistono de principianti, ovvero quelle donne che fanno questo tipo di viaggio per la prima volta ma che sanno cosa cercano, le occasionali, cioè che non si lasciano scappare l’occasione se dovesse presentarsi (non è chiaro se abbiano già sperimentato questo tipo di viaggi), le veterane, che hanno già sperimentato la situazione e dunque viaggiano per questo motivo, le reduci, che hanno una specie di relazione sentimentale con un ragazzo di un altro paese e che quindi, quando non possono viaggiare, mantengono viva la relazione a distanza.

I viaggi a base di sesso sono molto semplici: le turiste offrono cene, denaro o lauti compensi a ragazzi del posto, in cambio di momenti di passione intensa. Trovare i ragazzi non è poi così difficile: nella maggior parte dei casi, gli uomini del posto sanno bene dove andare a cercare le attempate turiste.

Ma quali sono i Paesi più gettonati? In genere si tratta di Stati poveri dove anche gli uomini si mettano a vendere il proprio corpo per sopravvivere degnamente: le mete più ambite sono il Brasile, Kenya, Senegal, Marocco, Filippine, Spagna, Jugoslavia, Cuba.

Le stesse agenzie di viaggi hanno oramai affinato le discretissime tecniche in cui consigliano a queste viaggiatrici, la struttura più adatta per lo scopo. Nessuna donna infatti, si rivolge a un’agenzia di viaggi dichiarando apertamente di essere alla ricerca di sesso, e così le imprese si organizzano con pacchetti di “romance tourism” (così viene chiamato il turismo sessuale al femminile).