L’obesità negli uomini influisce sulle loro prestazioni sessuali?

Categorie

Non è un segreto che il sovrappeso nelle persone sia stato a lungo considerato una patologia della salute strettamente associata a certe malattie, tra cui il diabete e i tanto temuti problemi cardiaci che purtroppo occupano i primi posti delle statistiche di morti ovunque nel mondo e colpiscono sia gli uomini che le donne.

Per quanto riguarda la sessualità, non si tratta di dire o giudicare se una persona con qualche chilo in più sia attraente o meno. Risulta chiaro che l’attrazione fisica e i gusti siano diversi e tutti ugualmente importanti; infatti ci sono molte donne che trovano gli uomini con qualche chilo in più davvero attraenti per vari motivi.

E ci sono molti fattori sociali che permettono questo; tra i pregiudizi più comuni ci sono quelli dell’ironia: le persone sovrappeso sono visti come persone con un miglior senso dell’umorismo, più divertenti, e anche più rilassati in termini di apparenza e più capaci di godersi i momenti. Secondo le statistiche molte donne si sentono più sicure avendo un uomo grosso al loro fianco.

Tuttavia, e al di là della parte sociale e attrattiva, la verità è che la medicina e la scienza ci dicono che il sovrappeso è legato alle prestazioni sessuali, e non solo. Questa relazione è diretta e si verifica frequentemente, quindi è totalmente valido parlare di questo importante tema e capire i possibili rischi che possono verificarsi.

Obesità maschile e sesso

Uno dei primi e più evidenti effetti dell’obesità, definita come un aumento di più del 25 per cento della percentuale di grasso corporeo, è una diminuzione del desiderio sessuale. Le persone sovrappeso tendono a ridurre frequenza dei rapporti drasticamente, portando a cambiamenti nella vita sociale e nel modo di relazionarsi con le altre persone, specialmente le donne. E se l’uomo ha una relazione stabile, è molto probabile che ne risenta significativamente.

Questa perdita di desiderio sessuale ha una causa fisica legata alla produzione di estrogeni che si manifesta in un disturbo ormonale; le persone in sovrappeso producono più estrogeni e nel caso degli uomini riduce anche la produzione di testosterone che è l’ormone maschile. Tutto questo rende il desiderio sessuale non importante per il corpo.

E con la mancanza di desiderio e pratica sessuale arriva anche una perdita di capacità di fare sesso, la riduzione della flessibilità e della resistenza cardiovascolare accompagnano la diminuzione delle dimensioni del pene, in parte a causa dell’aumento del grasso nella pelle intorno ad esso e in parte perché il pene è anche un muscolo, e sappiamo già che i muscoli che non vengono utilizzati tendono a diminuire.

Obesità e sesso: i problemi che possono insorgere

La perdita del desiderio è solo la punta dell’iceberg, la temuta disfunzione erettile comincia anche a manifestarsi, e la ragione è semplice: problemi circolatori dovuti all’accumulo di grasso nelle arterie fanno sì che l’apporto di sangue al pene non sia adeguato, e sappiamo già che questo è il carburante per le erezioni. Inoltre, i conseguenti problemi di autostima e lo stress che ne possono derivare non fanno altro che aggravare la disfunzione.

L’altra conseguenza molto importante che può apparire a lungo termine è l’oligospermia, che in parole semplici significa una diminuzione della quantità e della qualità del seme; questo fattore può anche progredire fino alla totale infertilità dell’individuo, ed è evidente i problemi di qualità di vita che porta con sé, impedendo la formazione di una famiglia.

Ma c’è una buona notizia per tutti, ed è che tutti questi effetti menzionati sono reversibili, e l’unica cosa da fare è mantenere il controllo del peso a livelli adeguati, sia per mano di uno specialista o agendo in modo personale e determinato, prendersi cura del peso migliora significativamente la salute, compresa quella sessuale.